ALLEGGERISCI IL CARICO!

Benvenuti nel sito ufficiale della campagna europea di ispezione e di informazione del CARIL dedicata alla movimentazione manuale dei carichi

Anno 2008. Movimentazione manuale dei carichi nei settori del commercio al dettaglio e dell’edilizia.

I malanni definiti con la nozione di “disturbi dell’apparato muscoloscheletrico” sono i più diffusi problemi di salute connessi al lavoro che colpiscono i lavoratori dell’Unione Europea. Per questo motivo il Comitato degli Alti Responsabili dell’Ispettorato del Lavoro ha già lanciato nel 2007 la campagna europea di ispezione denominata “Alleggerisci il carico”. La sua prima edizione ha abbracciato i datori di lavoro ed i lavoratori del settore sanitario e dei trasporti.

La gravità dei problemi connessi ai disturbi muscoloscheletrici e le esperienze risultanti dalla realizzazione della campagna nell’anno scorso hanno inciso sulla decisione di continuarla nel 2008. I destinatari della campagna „Alleggerisci il carico” di quest’anno sono settori del commercio e dell’edilizia. Nel coordinamento dell’impresa all’ispettorato olandese è succeduto l’ispettorato polacco del lavoro. La scelta dei settori per la campagna MMC 2008 è stata dettata dal verificarsi o da un’alta probabilità di verificarsi dei problemi di salute dovuti al sollevamento dei carichi tra i lavoratori assunti nei negozi e sui cantieri.

Il commercio al dettaglio si è trovato nel campo degli interessamenti degli ispettorati europei in relazione ad un largo uso di movimentazione manuale in questo settore. Scaricamento delle merci, stoccaggio delle merci, sistemazione delle merci nei ripiani, lavoro alle casse con nastri motorizzati, lavoro duraturo nella forzata posizione sedentaria o in piedi sono alcune attività basilari dei lavoratori del commercio che appesantiscono il loro apparato muscoloscheletrico. Le principali aree di controllo nel settore del commercio al dettaglio sono le seguenti:

  • Centri di distribuzione;
  • Negozi che fanno parte della rete;
  • Supermercati.

Il sottosettore dei negozi che fanno parte della rete è stato ulteriormente distinto al fine di verificare se le irregolarità nell’ambito della movimentazione manuale dei carichi in questo settore sono legate alla politica condotta dalle reti oppure sono dovute ai condizionamenti nazionali. L’analisi degli esiti della campagna in questo sottosettore permetterà agli ispettorati di intraprendere azioni insieme agli amministratori delle reti sia a livello europeo sia a quello nazionale.

Il settore dell’edilizia si è trovato nel campo degli interessamenti degli ispettorati europei in relazione all’estensione dell’uso della movimentazione manuale dei carichi in questo settore. Sollevamento, movimentazione, operazioni di traino e spinta, assistenza di pesanti attrezzi e dispositivi meccanici, lavori di muratura, di intonacatura, di installazione, negli scavi, nelle posizioni forzate del corpo sono attività basilari dei lavoratori dei cantieri cha appesantiscono il loro apparato muscoloscheletrico.

Un gran numero di persone assunte in questi settori, in associazione al rischio elevato di traumi, fa sì che i problemi di salute relativi all’apparato muscoloscheletrico dei lavoratori del commercio e dell’edilizia portino con sé gravi conseguenze sociali per loro stessi, per le loro famiglie, per i datori di lavoro, per le amministrazioni governative e per l’intera Unione Europea.

Questi settori sono stati scelti anche in relazione alla necessità di garantire ai lavoratori le opportunità uguali ed il livello di protezione della loro salute uguale in tutti i Paesi dell’Europa.